Sfruttare le competenze per vincere la battaglia della trasformazione digitale

In un periodo di sconvolgimento economico caratterizzato da una volatilità senza precedenti la priorità assoluta per le aziende di tutto il mondo resta quella di migliorare la resilienza aziendale ed ottimizzare la gestione della continuità operativa.

Sfruttare le competenze per la trasformazione digitale

Sebbene le preoccupazioni relative all’impatto della crisi pandemica sulla salute pubblica siano oggi in primo piano, forze dirompenti come i cambiamenti climatici, le flessioni cicliche dell’economia e degli affari, l’evoluzione normativa o ancora la possibilità che si verifichino incidenti localizzati o globali rappresentano minacce continue e costanti per la continuità operativa di un’azienda.

In risposta a questo la realtà attuale ha accelerato le iniziative volte ad implementare un efficace sforzo di trasformazione digitale per ogni individuo così come per ogni azienda.

Tuttavia, nonostante la necessità e i vantaggi di tali sforzi siano evidenti, l’impresa non è priva di rischi. Una ricerca McKinsey indica che il 70% degli sforzi di trasformazione digitale è destinato al fallimento e non riesce a raggiungere gli obiettivi stabiliti. Le ragioni sono diverse e difficili da elencare, ma migliorare le possibilità di successo non è così complicato come molti pensano.

Per aumentare il successo della trasformazione digitale è necessario focalizzarsi sul “cosa fare” piuttosto che sul “come farlo”

L’accelerazione di questa trasformazione vede spesso le aziende concentrarsi su diversi elementi centrali:

  • Tutto in remoto: asset e processi devono essere sempre connessi e visibili in remoto, in modo da poter intervenire in qualsiasi momento e da qualsiasi luogo.
  • Resilienza operativa: le aziende hanno bisogno di adottare strategie che garantiscano un rapido adeguamento delle operazioni ai cambiamenti delle condizioni.
  • Continuità aziendale: ridurre e gestire i rischi imprevisti in tempo reale è fondamentale per recuperare rapidamente le conseguenze di incidenti inattesi.
  • Cyber security: con l’accelerazione della connettività digitale la sicurezza informatica non può essere sovrastimata.
  • Partnership affidabili: una leadership intelligente sa di non poter fare tutto da sola e che è vantaggioso e proficuo collaborare con esperti.

Sebbene ognuno di questi elementi sia rilevante, i primi quattro possono essere considerati il risultato della trasformazione digitale, mentre il quinto “partnership affidabili” rappresenta il fattore abilitante della trasformazione.

Indipendentemente dal fatto che la trasformazione digitale venga affrontata con cautela o in modo più aggressivo, trarre vantaggio da un fornitore di servizi dotato di una mentalità digitale straordinariamente focalizzata garantisce alle aziende di non entrare da sole in territori inesplorati.

Gli studi confermano che disporre della giusta combinazione di competenze, capacità e intuizioni offerta da terze parti e consulenti, le aziende possono accedere ad una vasta gamma di nuove opportunità di efficienza e produttività.

Il potere di competenze focalizzate può offrire i migliori risultati

Sebbene in alcuni casi l’assunzione di personale e la creazione di competenze interne volte ad implementare la trasformazione digitale possa avere senso, è altresì vero che l’avvio di processi interni nuovi e sconosciuti possa spesso introdurre un rischio considerevole, sia per il funzionamento che per la gestione di un’azienda.

Gran parte di questa incertezza può essere controllata assicurandosi che il team con più esperienza esegua il lavoro pesante per ogni fase di sviluppo ed elemento del progetto, sia esso interno all’azienda o assicurato da terze parti.

Costruire da zero internamente all’azienda un team di lavoro ad alte prestazioni e focalizzato sugli obiettivi non è cosa nuova, ma ci si potrebbe chiedere perché investire sforzi e assumersi un tale rischio quando sono disponibili fornitori di servizi competenti ed esperti con comprovati successi nell’implementazione di soluzioni nuove e capaci di evitare ogni ostacolo e problematica.

Fare quello che si è capaci di fare meglio e lasciare il resto ad un fornitore di servizi esperto

Le aziende che gestiscono con successo cambiamenti destabilizzanti attribuiscono spesso i loro risultati positivi alla creazione di una strategia e di una visione organizzativa capace di promuovere il consenso interno. Solo perché la tecnologia offre la capacità di fare qualcosa di nuovo o consente al personale di utilizzare i dati in modo da migliorare potenzialmente gli affari, questo non implica automaticamente che le persone accoglieranno il cambiamento e si assicureranno che esso avvenga effettivamente.

È aiutando le aziende ad evitare gli eccessi in modo da potersi focalizzare sul significato della resilienza aziendale per le principali funzioni finanziarie, amministrative e operative che entra in gioco un fornitore di servizi esperto:

  • I dirigenti possono concentrarsi e focalizzarsi senza distrazioni su cosa è importante realizzare per la loro azienda al fine di raggiungere gli obiettivi prefissati: costruire il consenso, sviluppare / migliorare le competenze interne, coinvolgere gli stakeholder, allineare i talenti / promuovere l’innovazione, formulare nuove strategie di business, mentre i partner possono occuparsi dell’implementazione e di altre funzioni.
  • I fornitori di servizi esperti sono abituati a collaborare per offrire ai clienti un valore tangibile e vantaggioso, con standard di performance quantificabili che fanno parte del risultato concordato, piuttosto che fornire attività e servizi non sempre basati sui risultati.
  • I fornitori di servizi esperti sanno cosa funziona e hanno ottenuto risultati positivi con diverse tipologie di clienti e sono quindi in grado di offrire esperienza e competenza nell’implementazione di soluzioni innovative per un’ampia gamma di settori industriali ed aziende, spesso al di fuori dell’ambito più ristretto dei team interni all’azienda.
  • La trasformazione digitale implica dei rischi, in particolare in aree come la sicurezza informatica (cyber security) e l’adozione della tecnologia, ma un fornitore di servizi esperto può aiutare le aziende ad abbassare il profilo di rischio esplorando e sperimentando soluzioni di sicurezza all’avanguardia e su misura, capaci di proteggere e promuovere con successo la trasformazione dei loro clienti.

La trasformazione digitale non riguarda solo la tecnologia

Ogni azienda è portatrice di una serie unica di requisiti e sfide nel panorama digitale: non esiste certamente una “taglia unica”, una soluzione adatta a tutti.

Spesso le tecnologie emergenti offrono la possibilità di aumentare l’efficienza e migliorare la conoscenza del cliente, ma non ci sono garanzie a tale proposito.

Le aziende che collaborano con fornitori di servizi affidabili in grado di offrire ad ogni singolo cliente la migliore combinazione di strumenti ed una mentalità capace di garantire che i loro sforzi siano complementari alla più ampia strategia aziendale del cliente, hanno un’elevata possibilità di vedere il successo del loro processo di trasformazione digitale.

BASF, la più grande azienda chimica del mondo, ha ora una visione consolidata dei dati da qualsiasi luogo e in qualsiasi momento ed il supporto di esperti necessario per gestire nel modo migliore la manutenzione degli asset critici.

Scopri la  sua storia e quella di altre aziende sul nostro sito.

Questo post blog è stato originariamente pubblicato in inglese sul blog Schneider Electric Global.

***

L’autore del post: Frederic Godemel

Frederic Godemel è entrato in Schneider Electric nel 1990, e si è occupato principalmente del business dell’energia in bassa e media tensione, nelle funzioni operative in Francia e, più recentemente, in Cina. Ha conseguito una laurea in ingegneria presso Centale e un MBA presso Essec. È stato nominato alla sua attuale posizione nel gennaio 2019, dopo aver ricoperto posizioni precedenti come Vicepresidente esecutivo per Global Field Services con sede a Dubai, negli Emirati Arabi Uniti.


Nessuna Risposta

Rispondi

  • (will not be published)