Manutenzione 4.0 con la realtà aumentata

Efficienza, sicurezza, controllo remoto: i sistemi di realtà aumentata guidano gli operatori industriali nelle attività di manutenzione preventiva.

realtà aumentata

Prevenire, grazie alla realtà aumentata, è meglio che curare. Le realtà aziendali dinamiche e attente all’innovazione digitale, infatti, sono sempre più orientate all’adozione di sistemi di visione in Augmented Reality (AR). Applicazioni immersive che migliorano le attività di manutenzione e consentono di anticipare guasti e disservizi.

Una tecnologia di percezione realistica di oggetti e ambienti, dove alla dimensione dei nostri sensi si sovrappongono informazioni virtuali. Vediamone le peculiarità e i vantaggi nelle applicazioni di smart manufacturing per l’industria 4.0.

Applicazioni della realtà aumentata: dai piloti ai tecnici specializzati

Ma prima, un po’ di storia. Che cos’è e cosa significa realtà aumantata? Il concetto di realtà aumentata nasce e si sviluppa nei settori militare, della ricerca scientifica e della medicina. I primi esempi concreti vengono proprio dall’aeronautica militare, attraverso dei visori a sovrimpressione sui caschi dei piloti degli aerei da combattimento. Questi strumenti servivano per mostrare ai militari i principali dati di volo (quota, velocità, distanza dall’obiettivo, ecc.), senza distoglierli dalla “guida” del velivolo.

Le soluzioni di realtà aumentata si sono poi moltiplicate, fino a entrare nell’Industria 4.0. Ma sono destinate a crescere ulteriormente con il tempo e con l’evoluzione della tecnologia. Oggi le ritroviamo soprattutto nella progettazione e nella manutenzione di applicazioni produttive. Il prototipo “virtualmente aumentato”, integrato da dati e contenuti digitali, risulta infatti più funzionale e meno costoso di quello fisico.

I vantaggi dell’integrazione tra AR e IoT

I vantaggi della realtà aumentata e virtuale nell’industrai sono notevoli. Nei progetti di nuove realizzazioni, la realtà aumentata permette di intervenire nelle prime fasi ed eliminare eventuali criticità. Nella manutenzione, si migliorano assistenza da remoto e attività di manutenzione preventiva e predittiva. Nella formazione del personale, infine, è possibile trasferire competenze agli operatori in una realtà simile a quella effettiva. Il risultato si misura nell’efficienza operativa, nella sicurezza e nel livello di servizio al cliente.

Un esempio? La sinergia tra Augmented Reality e Internet of Things abilita applicazioni che consentono di condividere tra più utenti lo stesso punto di vista, per effettuare operazioni guidate in remoto. Prendiamo il caso di un addetto nei pressi di un impianto, alle prese con un guasto difficile da risolvere. Attraverso la condivisione delle immagini provenienti in tempo reale dal suo visore AR, un altro tecnico in remoto può guidarlo nella corretta diagnosi e nella risoluzione del problema. I vantaggi di tutto questo sono evidenti: evitare inutili e costosi viaggi, risolvere in maniera rapida qualsiasi problema legato all’assistenza, rendere la manutenzione efficace ed efficiente.

Caso pratico: la cabina digitale MT/BT

Un altro interessante utilizzo riguarda le cabine di trasformazione elettrica. In particolare, le cabine digitali MT/MB implementate da Schneider Electric garantiscono benefici in termini di efficienza, affidabilità e sicurezza.

Di seguito gli ulteriori vantaggi di questa soluzione.

Sicurezza delle persone

L’operatore accede alle informazioni sullo stato di funzionamento dei componenti installati posizionandosi vicino alla cabina ed effettuando un accesso virtuale per monitorare stati, parametri e misure delle apparecchiature presenti all’interno.

Gestione digitalizzata della documentazione

Si possono conservare informazioni e documentazione relative alle apparecchiature evitando, i rischi di smarrimento; l’archiviazione su cloud agevola poi la condivisione dei dati.

Riduzione dei tempi di fuori servizio

Un eventuale guasto alla cabina può comportare l’interruzione delle attività, con tempi di ripristino potenzialmente lunghi, ma realtà aumentata aiuta a tenere sotto controllo le apparecchiature della cabina velocizzando la manutenzione;

Minori rischi di errore

Oltre alla documentazione digitale, si possono inserire istruzioni passo-passo o video tutorial, per guidare l’operatore negli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria.

Estensione ad altri asset aziendali

I benefici di una cabina MT-BT con realtà aumentata possono essere estesi alla distribuzione elettrica in bassa tensione, agli impianti meccanici, a macchine industriali altre apparecchiature connesse con protocolli standard e aperti.

Ecco come la realtà aumentata può accelerare la trasformazione digitale su tutti i fronti industriali, dall’infrastruttura elettrica ai macchinari, fino alla manutenzione 4.0.

***

Alessia Varalda

Alessia Varalda è ingegnere elettrotecnico, writing and editor consulting, fotografa e blogger. Appena laureata si è dedicata alla realizzazione di impianti elettrici per poi spostarsi nel mondo delle energie rinnovabili che ama tantissimo. Ha avuto la possibilità di scrivere e seguire il mondo dell’energia tradizionale e rinnovabile grazie ad una casa editrice tecnica. Ha quindi deciso di seguire “l’elettricità” sotto punti di vista diversi. Per circa 13 anni si è occupata de “Il Giornale dell’Installatore Elettrico”, prima come redattore, poi come responsabile della rivista. Ha seguito, coordinato e realizzato contenuti per altre riviste: Impianti + Rinnovabili, Tecnologie Elettriche, Percorsi Illuminazione e Tis (Il Corriere IdroTermoSanitario). Inoltre ha realizzato due monografie sulle rinnovabili dal titolo Sole Acqua Aria e Acqua. Si è occupata di energia, di illuminazione, di climatizzazione e di rinnovabili. Ha organizzato corsi di formazione, convegni ed eventi legati all’energia e all’integrazione.

Leggi tutti gli articoli di Alessia Varalda.


Nessuna Risposta

Rispondi

  • (will not be published)